Presidente Lindolfo Paoliello

Uno spazio per gli investimenti dove la cultura è la forza dello sviluppo

_DSC0346“Il problema non è inventare. È da inventare “, scrisse il poeta Carlos Drummond de Andrade. Un paese o una regione, come un prodotto desiderato, necessita di una una narrativa. Il Brasile non ha ancora trovato la sua storia. Ciò, tuttavia, è stato chiaramente percepito e raccontato da quelli che vengono da fuori, come Domenico De Masi, che nel suo libro “Il futuro è arrivato” ha scritto sul Brasile: “Non c’è nessun paese al mondo che non vorrebbe avere relazioni con questo colosso economico “. Lui elenca, ciò che per un investitore, sottilmente e decisamente supera la prognosi di un’agenzia di analisi di rischio. Ma tralascio questa descrizione con l’invito ad averla dal vivo durante la visita del lettore in questo paese.

C’è in Brasile una regione, Minas Gerais, in cui si osserva un fatto curioso: le peculiarità che compongono la sua narrativa sono così dense e percepite con tanta spontaneità nel modo di essere locale, lo “spirito di Minas”, che presto sorge un’empatia che fa sentire il visitatore a casa. Ma è nel contesto del lavoro che questo “spirito di Minas” si rivela in modo notevole, dove il “mineiro” fa la differenza, sia per il buon senso e per l’equilibrio, sia per la forte tenacia da cui si è consolidata l’idea che il “mineiro” non si arrende mai.

Il modo di essere delle persone è un vantaggio che differenzia Minas Gerais e comincia ad avere senso quando si osserva la facilità e l’efficienza con cui le cosiddette “risorse umane” hanno avuto peso nella rapida e riuscita trasformazione dell’economia rurale di Minas Gerais in un’economia industriale forte, negli anni 70. Vale come introduzione al nuovo quadro che si progetta all’orizzonte economico di questo Stato, basato sull’intelligenza e sulla conoscenza, in un ambiente di innovazione e tecnologia fortemente ancorato all’Università Statale di Minas Gerais, nella crescente capacità dei giovani di studiare nelle migliori università del mondo e – fatto notevole – incoraggiati da uno spirito di libertà che porta alla fuga dall’inelasticità dei salari.

Minas è all’avanguardia nella creazione di start-up in Brasile, è uno dei leader nazionali nella microelettronica e nelle TICs. Possiede uno dei poli principali di sviluppo delle nanotecnologie e la UFMG guida la classifica dei detentori di brevetti in Brasile, in particolare sulla biotecnologia. Conoscenza, innovazione e tecnologia sono le chiavi del nuovo modello di sviluppo di Minas Gerais, uno spazio nell’ottava economia più grande del mondo che coltiva la cultura come elemento di civiltà.

Passeggia per la Minas Gerais Business Guide come chi sfoglia piacevolmente un menu e scopre opzioni sorprendenti –  e utili.

Lindolfo Paoliello

Presidente

ACMinas-Associação Comercial e Empresarial de Minas

Share: