La ripresa della crescita attraverso il business internazionale

La-ripresa-della-crescita-attraverso-il-business-internazionale

Il Brasile è la terza più grande economia emergente, con un PIL di R$ 5.9 trilioni, pari a US$ 1,8 trilioni (2015).

E’ l’ottava più grande economia del mondo e la più grande economia dell’America Latina.

Nel 2014 è stato il 5° maggior paese beneficiario di investimenti stranieri diretti al mondo.

Il paese ha importanti istituzioni ed iniziative a supporto del business internazionale.

Agenzia Brasiliana di Promozione dell’esportazione e degli investimenti – APEX Brasile (www.apexbrasil.com.br)

L’Agenzia brasiliana di Promozione dell’esportazione e degli investimenti (Apex Brasile) attua per promuovere prodotti e servizi brasiliani all’estero e attrarre gli investimenti stranieri in settori strategici dell’economia brasiliana.

Apex-Brasile opera in vari modi al fine di incoraggiare la competitività delle imprese brasiliane nei loro processi di esportazione. Degna di nota è la campagna internazionale Be Brasil, che desidera posizionare il paese come un partner commerciale, dispiegando il termine “Be Brasil” in parole chiave correlate agli attributi dei prodotti, servizi e settori produttivi in Brasile.

Piano Nazionale di Cultura dell’Esportazione (PNCE)

www.mdic.gov.br

Il piano nazionale di Cultura dell’Esportazione (PNCE) mira ad aumentare il numero di aziende che operano nel commercio estero, oltre a promuovere la crescita delle esportazioni di prodotti e servizi, con particolare attenzione ai prodotti artigianali, con più alto valore aggiunto.

Il PNCE, coordinato dal Ministero dell’Industria, Commercio Estero e Servizi, in azione con altre agenzie governative e partner privati in ogni stato (ACMinas è membro del Comitato Direttivo di Minas Gerais).

Ministero degli Affari Esteri-MRE

www.itamaraty.gov.br

Dipartimento di Promozione Commerciale e degli Investimenti – DPR

www.investexportbrasil.gov.br

Il Dipartimento di Promozione Commerciale e Investimenti (DPR) e la rete di Settori di Promozione Commerciale (SECOMs), presenti in 104 ambasciate e consolati brasiliani, costituiscono l’asse di riferimento per la promozione commerciale, l’attrazione degli investimenti e l’esportazione delle imprese brasiliane, nell’ambito del Ministero degli Affari Esteri.

Il DPR è suddiviso in quattro categorie

Divisione di Investimenti – DINV (dinv@itamaraty.gov.br)

Responsabile per l’attrazione degli investimenti stranieri in Brasile e per il sostegno nell’esportazione di imprese brasiliane. Sviluppa attività di attrazione degli investimenti in linea con i principi del governo federale, al fine di incoraggiare la partecipazione straniera in settori strategici, come energia, infrastrutture, logistica e tecnologia dell’informazione, così come progetti che includono attività di ricerca e sviluppo.

Mira ad agevolare l’espansione delle aziende brasiliane a mercati internazionali e svolge attività di orientamento al settore privato sui potenziali mercati e paesi, oltre ai negoziati con governi e entità internazionali per promuovere gli interessi specifici del business brasiliano.

Divisione di Programmi di Promozione Commerciale – DPG (dpg@itamaraty.gov.br)

Coordina la pianificazione strategica e gestisce le reti SECOMs. Responsabile della gestione dei siti web del DPR, tra cui “Guida al Commercio Estero e agli Investimenti – Invest & Export Brasile” (www.investexportbrasil.gov.br) e del coordinamento delle azioni strategiche per integrare le azioni di MRE / DPR con l’Agenzia brasiliana per la promozione delle esportazioni e degli investimenti – Apex-Brasile.

Divisione di Intelligence Commerciale – DIC (dic@itamaraty.gov.br)

Responsabile per la raccolta e l’organizzazione di informazioni per la stesura di relazioni di intelligence commerciale, nonché l’elaborazione di sovvenzioni su industrie, mercati, paesi e aree di interesse per le azioni di promozione commerciale e attrazione degli investimenti del MRE.

Divisione delle Operazioni di Promozione Commerciale – DOC (doc@itamaraty.gov.br)

Responsabile per l’organizzazione della partecipazione del settore business brasiliano in missioni commerciali, come fiere, seminari e roadshows finalizzati all’espansione delle esportazioni di beni e servizi brasiliani. Coordina le azioni per promuovere il turismo brasiliano.

Memorandum d’intesa tra ACMinas e MRE

Firmato il 2 agosto 2016, il memorandum d’intesa tra ACMinas e DPR istituisce una cooperazione istituzionale volta a stimolare le esportazioni e attrarre gli investimenti basati su: (1) azioni di promozione commerciale; (2) condivisione di prodotti e servizi; (3) collaborazione per attirare gli investimenti e le esportazioni di aziende brasiliane; (4) sviluppo e scambio di business intelligence; E (5) formazione.

“La cooperazione qui instaurata sarà consolidata, attraverso un’azione “costante e continua “, in quanto Itamaraty ritiene che i risultati siano forniti dalla politica di internazionalizzazione attuata dall’Associazione del Commercio e delle Aziende di Minas” (2/8/2016).

foto1

Ministro Rodrigo de Azeredo Santos, Direttore del DPR.

Brasile, un paese di opportunità

Con una popolazione di oltre 200 milioni di abitanti e una classe media rappresentante, il Brasile ha un mercato interno significativo e crescente.

Notevole è anche il giro d’affari di progetti industriali e infrastrutturali.

Per ulteriori informazioni:

Guida ufficiale alle Opportunità e agli Investimenti brasiliani, MRE 2016

“Superare il ritardo e recuperare le opportunità mancate. Il Brasile è aperto a nuove collaborazioni, con particolare attenzione al Commercio Estero. Cancelliere José Serra, 2016”

Come fare affari in Brasile

Definizione di Capitale Straniero

Secondo la Legge Federale n. 4131 del 1962, il capitale estero può essere definito come beni, macchine o attrezzature entrati in Brasile senza dispendio iniziale di divise, destinati alla produzione di beni e servizi, nonché le risorse finanziarie o monetarie introdotte nel Paese al fine di essere utilizzate nelle attività economiche, a patto che, in entrambe le ipotesi, appartengano a persone fisiche o giuridiche residenti, domiciliate o con sede all’estero.

Il Capitale straniero riceve lo stesso trattamento giuridico del capitale nazionale.

Modalità di Investimento Straniero diretto

Gli investimenti stranieri in Brasile possono essere realizzati come investimenti diretti o attraverso un portafoglio di investimenti. Se l’investitore detiene il 10% o più azioni ordinarie o diritti di voto in una società brasiliana, sarà considerato un Investimento Straniero Diretto (FDI). Se la percentuale è inferiore al 10%, l’investimento sarà considerato come investimento in un portafoglio di investimenti.

L’investimento di portafoglio si riferisce all’investimento nel mercato finanziario azionario, sotto forma di compra di azioni, reddito fisso o titoli, negoziati in Brasile o all’estero.

Ci sono due modalità di Investimento Straniero Diretto: (1) partecipazione al capitale e (2) prestito tra le aziende.

La partecipazione al capitale è l’apporto di capitale sotto forma di (1) contanti, (2) importazione di beni (macchinari, attrezzature o diritti (beni immateriali) senza copertura di scambio (3) reinvestimento di lucro, interessi sul proprio capitale o riserve di lucro.

I Finanziamenti Intercompany sono prestiti finanziari realizzati tra l’azienda holding all’estero e le aziende associate, filiali o unità d’affari, con scambio di denaro in natura in capitale o investimenti.

Visti brasiliani per investitori

Esistono 3 tipi di visti per gli investitori: 1) visto di affari; 2) visto lavorativo; 3) visto permanente.

Il visto di affari è ottenuto per partecipare a incontri d’affari, fiere, congressi, colloqui di lavoro, analisi d’investimento e valutazioni di mercato. Lo straniero non può essere assunto né ricevere pagamenti o stipendio per lavorare nel paese. È possibile ricevere pagamenti relativi ai contratti (ad esempio, pagamenti per l’esportazione o l’importazione). Questo visto è valido per 90 giorni e può essere rinnovato per altri 90 giorni, con un massimo di 180 giorni.

Il visto di lavoro è ottenuto se una società brasiliana assume un extracomunitario per un posto di lavoro per cui devono essere presenti altri due dipendenti brasiliani con un ruolo simile. Con questo visto lo straniero può ricevere pagamenti o stipendi e deve risiedere in Brasile per 2 anni. Dopo questo periodo il visto può essere esteso o convertito in un visto permanente (nel caso in cui il contratto di lavoro sia a tempo indeterminato).

Visto permanente: solo lo straniero con visto permanente può vivere indefinitamente nel paese, assumere la funzione di manager, amministratore o direttore di una società locale. Secondo la Risoluzione Normativa 118/2015 del Consiglio Nazionale dell’Immigrazione, la condizione di concedere il visto dipende dal valore investito in Brasile, come segue:

  • 1) Investimento straniero diretto di R $ 500.000,00 (cinquecentomila Reais) o
  • 2) Investimento straniero diretto di R $ 150.000,00 (centocinquantamila Reais), se l’impresa o l’imprenditore intende stabilirsi nel Paese con lo scopo di investire a sostegno dell’innovazione, della ricerca di base o applicata, di natura scientifica o tecnologica.

Altri casi in cui è possibile garantire il visto permanente sono: (i) l’innovazione del prodotto, processo o servizio presentati; ii) l’ampiezza del prodotto, processo o servizio presentati; (iii) la pertinenza del prodotto, processo o servizio presentati.

Cenni sul Sistema Fiscale Brasiliano

Il sistema fiscale brasiliano ha 3 livelli di applicazione delle tasse e delle tariffe: federale, statale e comunale. Le tasse dipendono dall’attività dell’azienda e dal luogo in cui opera la società (Città e Stato).

Le aziende brasiliane fondate o controllate da capitale straniero, in generale, non hanno gli stessi benefici fiscali delle aziende brasiliane. Tuttavia, è consueto per gli organi comunali e statali offrire vantaggi fiscali e terreni per investimenti stranieri significativi.

Vuoi saperne di più su come fare affari in Brasile?

Ulteriori informazioni su: Legal Guide for Foreign Investors in Brazil

foto2

 

No comments
Share:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *